Confermati dal MIUR i  concorsi  sulla base della legge 159/2019, è quanto emerge dal confronto di stamattina con i sindacati. Il Miur ha ribadito la propria volontà di procedere come prevede la legge entro il 30 Aprile all’emanazione dei bandi di concorso.

VEDI CORSO PREPARAZIONE TFA SOSTEGNO E NOTIZIE SOSTEGNO 2020

ESCLUSIVA DI ORIGINE CONCORSI LE PROVE:

Il bando di concorso straordinario abilitante che prevede l’assunzione nella scuola secondaria statale sarà pubblicato entro il 30 Aprile. E’ riservato a tutti gli insegnanti con un’anzianità di servizio di almeno tre anni, anche sul sostegno, di cui uno nella classe di concorso per la quale affronteranno la selezione. Per l’idoneità gli aspiranti docenti dovranno ottenere una votazione minima di 28 punti ai quesiti di concorso [non quiz] in una prova scritta computer based che può dare un massimo di 40 punti [ad esempio le batterie di domande a risposte multiple facsimili di Origine Concorsi sono da 50 domande e danno massimo 50 punti, quindi nel nostro database bisogna raggiungere il punteggio minimo di 35 per poter considerare superata la prova, cioè 7/10]. L’anno si concluderà con un colloquio di verifica in cui bisognerà conseguire il punteggio minimo (i 7/10), altrimenti il ruolo non sarà confermato. I vincitori del concorso dovranno restare almeno cinque anni nella sede di prima assegnazione per assicurare la continuità didattica. I docenti che risulteranno “idonei”, ma non collocati in posizione utile per la nomina in ruolo, potranno abilitarsi all’insegnamento nella classe di concorso per la quale hanno partecipato e sosterranno una prova orale (sempre con un punteggio minimo di 7/10) e un anno di formazione per l’acquisizione di 24 crediti formativi universitari.

ANTEPRIMA PROVE DI CONCORSO ORDINARIO: Si prevede una prova preselettiva se i candidati saranno quattro volte superiori ai 24 mila posti destinati. La prova preselettiva sarà svolta al computer e sarà a risposte multiple, domande di logica, cultura generale e scolastica (pedagogia, DAD e tecnologie digitali applicate, teorie dell’apprendimento, didattica orientata al contesto, integrazione alunni stranieri, progettazione, competenze del docente, etc.), normativa scolastica e dell’inclusione, metodologie didattiche [ORIGINE CONCORSI RITIENE CERTA LA PRESELETTIVA]. Solo chi avrà superato la prova preselettiva in posizione utile sarà ammesso alla prima prima prova scritta (da sviluppare in due ore) che potrà essere valutata da un massimo di 40 punti ad un minimo di 28 (per essere ammessi alla prova successiva serve almeno 7/10), con meno di 28 la prova non sarà considerata superata e non si sarà ammessi all’orale o alla successiva prova pratica per le discipline che lo prevedono. Ci sarà, a seguire, una prova pratica (con tempo a disposizione, a seconda della classe di concorso, tra 8 e 10 ore): anche questa vale fino a 40 punti, la sufficienza è sempre a quota 28. Chi passerà le due prove andrà all’orale, 45 minuti al massimo: la valutazione resta compresa tra 28 a 40. Solo alla fine delle prove si potrà assegnare un massimo di 20 punti per titoli ed anzianità di servizio (in pratica se non si supera prima la pre-selettiva e poi la prova scritta titoli e servizio sono da considerarsi inutili – al dottorato di ricerca saranno riconosciuti in questa fase 20 punti). 

Ecco i  bandi e la prospettiva di studio offerta da Origine Concorsi.

Quattro i concorsi in uscita:

  1. bando di concorso straordinario secondaria I e II grado, procedura per il ruolo Qui programma e corso di preparazione
  2. bando di concorso ordinario secondaria I  e II grado Qui il programma ed il corso di preparazione con le materie
  3. bando di concorso infanzia e primaria Qui il programma ed il corso di preparazione
  4. bando di concorso straordinario secondaria I e II grado, procedura per l’abilitazione Qui il programma ed il corso di preparazione
    —————————————————————————————————————
    Concorsi scuola, dalla prossima settimana probabili i bandi. Ipotesi date presentazione domande fino a Luglio, è  quanto emerge e viene confermato anche da Orizzonte Scuola.

Le ipotesi sulle date di presentazione delle domande.
Il Ministero vuole assegnare un tempo congruo, data l’emergenza in atto, anche se le domande saranno telematiche.

Per il concorso straordinario secondaria forse domande dal 28 maggio al 3 luglio.
Per il concorso ordinario secondaria probabilmente dal 15 giugno al 31 luglio.

Si tratta di date che possono ancora subìre modifiche, anche perché c’è ancora tempo prima della pubblicazione e quindi sarà possibile seguire l’andamento dell’emergenza sanitaria.

Il concorso è confermato anche da Repubblica.

Secondo Orizzonte Scuola il 28 Aprile sarebbe la data utile per la pubblicazione. Secondo sempre il portale  “dalla prossima settimana probabili i bandi. Ipotesi date presentazione domande fino a Luglio”. 

Concorso scuola 2020 ordinario secondaria: i requisiti per accedere

Possono partecipare al concorso scuola 2020 secondaria, per i posti comuni, i candidati in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, di uno dei seguenti titoli:
a. titolo di abilitazione alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
b. titolo di accesso alla specifica classe di concorso congiuntamente a titolo di abilitazione all’insegnamento per diverso grado o classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
c. titolo di accesso alla specifica classe di concorso o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente congiuntamente al possesso dei 24 CFU/CFA di cui all’articolo 1, comma 181, lettera b), numero 2.1 della Legge.
Per i posti Itp accedono i candidati i possesso del diploma e senza i 24 CFU, almeno fino all’anno scolastico 2024/2025.
Per i posti di sostegno del concorso ordinario secondaria sono ammessi a partecipare alle procedure distinte per la secondaria di primo o secondo grado, i candidati in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, oltre che ai requisiti precedenti, del titolo di specializzazione sul sostegno per lo specifico grado conseguito ai sensi della normativa vigente o analogo titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento ai sensi della normativa vigente, entro il termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale.

E’ quanto emerge e viene confermato anche da Orizzonte Scuola.

Concorsi scuola, dalla prossima settimana probabili i bandi. Ipotesi date presentazione domande fino a luglio